Le tue scarpe col tacco mi ricordano che siamo esseri mortali

Un giorno per vivere

un giorno per dimenticare

capelli sporchi sempre in testa

quattro paia di scarpe

tutte da buttare.

 

Amore gioia musica

di cartone

non ti voglio più vedere

nell’algida Albione.

 

Compro oggetti

butto confezioni.

Il peso netto?

scarse emozioni.

 

Te lo dissi in segreto

in quella grotta

Te lo dissi in un orecchio;

era una notte pluvia e ubriaca

Ce lo siamo scordato entrambi

come un pelo in bocca

 

C’è un sentiero solitario che sale

la collina.

Mille anni di esilio

e mille anni ancora.

Un’eternità anemica,

il peggior destino.