L’alternativa

L’alternativa coraggiosa sarebbe non chiudersi con la scrittura come in un rifugio sotterraneo popolato solo dalla personalita’ dell’autore e da poveri piccoli topi, dalle blatte e dai sarcofaghi (per quanto attraenti sotto certi profili) ma usare la scrittura come una scala che punta dritta al cielo, all’incontro con l’Altro, come un coraggioso atto di comunione con tutto cio’ che e’ sconosciuto, esponendo le nostre fragilita’ semplicemente, offrendole come un atto d’Amore alla collettivita’ e all’universo.

Allora si’ che sarebbe lecito definirsi Scrittore, Autore, Genio, Creativo, Creazione e Canale, viceversa dentro il nostro flauto suonera’ la solita nenia monocolore, intima e vera ma mai trascendente e mai vero atto di creazione.

Advertisements