Ishiro Nori

Posts Tagged ‘amore’

Grandi classici rivisitati da personaggi noti

In Amore, Attualità, Riflessioni on maggio 21, 2012 at 8:00 pm

Quando in anticipo sul tuo stupore/

verrano a chiederti del nostro amore/

a quella gente in divisa e borsetta/

tu, amore mio, dagli le fatture.

S.Berlusconi

Vorrei dedicarti l’Arte

In Amore, Arte, Poesia on maggio 11, 2012 at 6:56 pm

Vorrei dedicarti l’Arte,
parlartene piano.

Vorrei scorrere i tuoi capelli
come strade infinite
senza capolinea.

Vorrei farti un dono
e portarti sotto la pioggia
di un fosco lunedì di Aprile
a comprare la Luna al mercato.

Vorrei innaffiare di vino ed altre storie
le lunghe giornate
tutte uguali
che tagliano e scoprono le ferite.

Vorrei farmi da parte
e lasciare campo alla strada;
che la Verde Primavera
prevalga sul grigio.

Vorrei dedicarti l’Arte,
parlartene piano,
donarti i colmi forzieri che
faticosamente ho riempito d’oro
e spezie, e sete, e Tempo, e sangue
ed ancora tramonti e soli, scarpe e fagotti,
cibo rovente e risvegli verdi in un continente fertile
che ci appartiene.

Vorrei dedicarti l’Arte,
parlartene piano,
ma son così stanco, amore mio.

Per stringere la vita c’è sempre tempo,
per viverla un solo momento.

L’amore si capisce meglio
dopo un pianto.

Quando nella relazione c’è chimica – Vol.3

In Giochi di parole, Riflessioni on maggio 11, 2012 at 2:21 pm

Cara, il nostro è un legame forte, un legame che si è solidificato così tanto nel tempo che quasi mi sembra covalente.

legame covalente

Nell’immagine, la formazione di un legame covalente

Va’ dove ti porta il cuore

In Amore, Riflessioni on aprile 21, 2012 at 7:34 pm

Il mio ha la labirintite

Cara mia io sono veramente parco

In Amore, Giochi di parole on aprile 6, 2012 at 11:47 am

non so se lo avavi capato.

Mi piaceva come mi piacevi tu

In Poesia, Spiritualità on marzo 14, 2012 at 2:02 am

Mi piaceva come mi piacevi tu

d’una semplicità semplice che

senza partire, era già arrivata.


Mi piaceva come mi piacevi tu

sempre in vetta, scendendo la china

d’un contagioso maestrale al tramonto.


Mi piaceva come mi piacevano i tuoi occhi,

invito e colore di un lido mai sfiorato.


Mi piaceva come mi piacevi tu

perchè era come partire

per un paradiso al sicuro di ogni notte,

scapolo scaltro in un giardino fiorito.


Mi piaceva come mi piacevi tu

e ora assalto banchi di nebbia

parcheggiati in spiaggia,

rivolto calendari polverosi

in cerca di un segno propizio.


Svolgo riti di carta

su un tabernacolo di carne

con il piglio del naufrago esausto

che va incontro alla tempesta.


Mi piaceva come mi piacevi tu

perchè era l’impossibile a chiedercelo

ed impossibile è stato;

denaro al rovescio,

dubbio malcelato.


The irresistible instability of being - Jonathan McCabe

S.Valentino Nichilista

In Giochi di parole, Riflessioni on febbraio 14, 2012 at 2:14 pm

Viva l’amuore

Oh friend, I love you, think this over – Kabir

In Poesia, Spiritualità on febbraio 14, 2012 at 12:53 pm

Oh friend, I love you, think this over

- Traduzione italiana nei commenti -

Oh friend, I love you, think this over
carefully! If you are in love,
then why are you asleep?

If you have found him,
give yourself to him, take him.

Why do you lose track of him again and again?

If you are about to fall into heavy sleep anyway,
why waste time smoothing the bed
and arranging the pillows?

Kabir will tell you the truth: this is what love is like:
suppose you had to cut your head off
and give it to someone else,
what difference would that make?

Amore ti giuro

In Giochi di parole on febbraio 6, 2012 at 7:18 pm

non l’ho fatto a post-it

 

Frasi da non dire per sedurre una donna – Vol 7

In Riflessioni, Società on gennaio 18, 2012 at 10:35 am

Per aprire la porta del tuo cuore userò le tue maniglie dell’amore.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 253 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: